Tu sei qui

Turismo

Settore economico - Turismo

Il Diplomato nel Turismo ha competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali.
Interviene nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa turistica inserita nel contesto internazionale.

è in grado di:
- gestire servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico, culturale, artigianale, enogastronomico del territorio;
- collaborare a definire con i soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio e i piani di qualificazione per lo sviluppo dell’offerta integrata;
- utilizzare i sistemi informativi, disponibili a livello nazionale e internazionale, per proporre servizi turistici anche innovativi;
- promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale;
- intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali.


A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Turismo” consegue i risultati di apprendimento, di seguito specificati in termini di competenze.
1. Riconoscere e interpretare:
- le tendenze dei mercati locali, nazionali, globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico;
- i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dell’impresa turistica;
- i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse.
2. Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico.
3. Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi.
4. Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie.
5. Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l’ausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore Turistico.
6. Analizzare l’immagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile.
7. Contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici.
8. Progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici.
9. Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione del personale dell’impresa turistica.
10. Utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche.

 

Quadro orario settimanale
Turismo
  1° anno 2° anno 3° anno 4° anno 5° anno
Lingua e Letteratura Italiana 4 4 4 4 4
Matematica 4 4 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Lingua Inglese 3 3 3 3 3
Scienze Motorie e Sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o Attività alternative 1 1 1 1 1
Seconda Lingua comunitaria (Francese) 3 3 3 3 3
Geografia 3 3      
Informatica 2 2      
Economia aziendale 2 2      
Diritto ed Economia 2 2      
Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia) 2 2      
Scienze integrate (Fisica) 2        
Scienze integrate (chimica)   2      
Terza lingua comunitaria (Tedesco)     3 3 3
Discipline Turistiche ed aziendali     4 4 4
Geografia turistica     2 2 2
Diritto e Legislazione Turistica     3 3 3
Arte e Territorio     2 2 2
TOTALE complessivo ore 32 32 32 32 32

Quali caratteristiche personali possono facilitare la frequenza del percorso? Attitudini, interessi e motivazioni personali coerenti con il profilo professionale

Per affrontare al meglio il percorso è necessario nutrire interesse per i viaggi, le relazioni pubbliche e interculturali, possedere una certa predisposizione per lo studio delle lingue, nonché doti di precisione e creatività. Può essere utile essere portati per le relazioni sociali, avere curiosità e interesse per il mondo e la sua evoluzione.

Sbocchi Professionali:
Il Perito in Turismo potrà trovare impiego presso operatori turistici: agenzie di viaggi, tour operator, vettori, strutture ricettive, operatori congressuali. Potrà, inoltre occuparsi sia di turismo di accoglienza (incoming) sia di turismo in uscita (out going), in Italia ed all'estero e lavorare:

  •  nel settore della produzione, commercializzazione ed effettuazione dei servizi turistici.
  •  all'interno di aziende private e di Enti Pubblici (Aziende di promozione turistica, Assessorati del Turismo di Regioni e Province).